Luoghi da Visitare


Tramonti è stata dominata da diversi popoli diversi, e per questo motivo è ricca di beni architettonici che ricordano la sua storia. Uno di questi è il Castello di Santa Maria la Nova risalente al 1457 voluto da Raimondo Orsini allora Principe di Salerno. Il castello comprendeva vari appartamenti e scuderie ed era fortificato da dieci torri e sette bastioni di forma quadrata. All'interno del castello vi era la chiesa di Santa Maria la Nova che per un lungo periodo fu la chiesa parrocchiale del paese. Attualmente del castello non rimane gran che e all'interno delle sue mura è situato il cimitero. 
Un'altro monumento interessante è la chiesa di S. Pietro Apostolo situata nella frazione di Figline. L'interno presenta decorazioni barocche e in una chiesa adiacente si possono ammirare un pavimento maiolicato ed un bassorilievo provenienti dalla chiesa più antica. 
La Cappella Rupestre sita in frazione Gete è famosa per la sua posizione inserita in una cavità rocciosa. La chiesetta risale al XIII secolo e nella cavità rocciosa si possono ammirare le numerose tombe ricavate nella roccia.
Il territorio del comune è ricco di altre chiese non meno importanti come la Chiesa dell'Ascensione con il suo campanile in stile romanico e la splendida volta a botte, la Chiesa di S. Elia, sita nell'omonima frazione, dove possiamo ammirare il portale scolpito in pietra lavica e un'antica fonte battesimale risalente al 1458 recante lo stemma di Tramonti. 
Infine va ricordato il Conservatorio dei SS. Giuseppe e Teresa in Purcara, costruito nel '700 veniva utilizzato come educandato per le figlie dei nobili partenopei. Il complesso divenne poi convento delle suore di S. Giuseppe e S. Teresa.