Dopo alcuni anni è stata ripresa la "Festa della Pizza", manifestazione che come molti ricorderanno, aveva dato degli ottimi risultati. L'iniziativa fu di Emanuele Ceccarelli e Tonino Generale che insieme ad altri validi collaboratori allestirono numerosi stand e portarono a Tramonti molti sponsor del settore. Erano i tempi che nacque anche la "Corporazione dei Pizzaioli di Tramonti".

Grazie a Emilio Vitagliano e Michele Francese ed alla collaborazione del Comune di Tramonti il quale ha patrocinato l'evento è stato possibile riprendere la manifestazione.

A dire il vero, il successo e' stato notevole, oltre 4000 pizze sono state fatte nei due giorni di festa, grazie anche alle numerose persone che si sono offerte per contribuire alla riuscita.

Oltre alla possibilità di gustare delle ottime pizze, le due serate sono state allietate con vari spettacoli musicali oltre che il seguitissimo momento di "pizza acrobatica". I pizzaioli più qualificati sono stati premiati dalle autorita' locali alla fine della manifestazione.

Con la modica spesa di 6 € si poteva gustare una buona pizza, una bibita, fetta di anguria, dolce e lemoncello

Si calcola che nelle due serate sono affluite alla frazione Pietre oltre 10 000 persone.

Non poteva certo mancare "TramontiPizza" che ha allestito uno stand e sono state esposte una serie di fotografie che illustravano le bellezze naturali di Tramonti e le varie attività artigianali.

Tramonti si vanta di essere stato il paese che ha fatto conoscere la pizza nel mondo, se ciò è vero, penso che sia un obbligo morale da parte di tutti i Tramontani far si che queste manifestazioni siano sempre più frequenti e che il resto del mondo ci riconosca questo merito.