Articolo tratto da:

La città- Quotidiano di Salerno e Provincia

   ritorna alla pagina iniziale

venerdi 1 6 maggio 2003

sanita' in costiera
Due camper per l'emergenza
Poliambulatorio mobile, domani presentazione a Tramonti
              

TRAMONTI. Un poliambulatorio mobile, attrezzato con strutture diagnostiche e strumentazioni medicali a disposizione dei cittadini della Costiera. E, inoltre, la possibilità di usufruire del telesoccorso e della telemedicina. Come dire che il progresso si mette a servizio dell'utenza, utilizzando le tecnologie a sua disposizione per rendere sempre più efficienti e efficaci le strutture sanitarie. E per un territorio come quello della Divina, dove la mobilità deve spesso fare i conti con gli ingorghi e gli intasamenti che si verificano sulla Statale, un mezzo capace di effettuare diagnosi e riabilitazione a ''domicilio'' appare quantomai necessario. Un aiuto che viene incontro soprattutto a quelle persone che soffrono di problemi di deambulazione e che sono, quindi, impossibilitate, a recarsi nelle sedi ''canoniche''. Ma, soprattutto, il modo più concreto per far capire che la sanità nel comprensorio amalfitano, da un po' di anni, ha cambiato ''rotta'' lasciandosi alle spalle le incomprensioni e, talvolta, una cattiva gestione. Due i camper a disposizione di cui uno adibito a poliambulatorio e l'altro come unità per la pratica della terapia fisiokinesi. Servizio, quest'ultimo, che veniva effettuato esclusivamente al presidio di Castiglione e che, ora, sarà ''itinerante''. Il progetto, voluto e realizzato dalla Municipalità di Tramonti, è stato possibile metterlo in pratica grazie al protocollo d'intesa sottoscritto con il Distretto sanitario e l'Azienda Sanitaria Locale Sa1. Il finanziamento regionale, ottenuto dal Comune nell'ambito Por, è stato di 458.595,13 euro. Il ''taglio'' del nastro ci sarà domani alle 18 e, prima della cerimonia, ci sarà una tavola rotonda alla quale interverranno Renato Cascone, direttore risorse umane dell'Asl Sa1, Armando Imperato, primo cittadino di Tramonti, Antonio Russo, direttore Servizi sociali Asl, Aristide Tortora, direttore del Distretto sanitario nº 5, Ernesto Felici e Raffaele Fierro, medici specialistici, Raffaele Ferraioli, direttore generale dell'Asl Sa1. Oltre alle unità mobili saranno presentate pure le strutture fisse per il telesoccorso e la telemedicina che saranno operative e funzionanti in un'unica centrale operativa, gestita dall'Amministrazione comunale di Tramonti.