ritorna alla pagina iniziale

In ricordo di

Suor Modestina Russo

Mercoledý 23 novembre alle ore 18,00 nella Chiesa di S. Giovanni Battista in Campinola Ŕ stata celebrata una Santa Messa alla quale Ŕ seguita una fiaccolata partita dal piazzale della Chiesa al luogo dove Suor Modestina trov˛ la morte


La chiesa parrocchiale di Campinola di Tramonti, gremita come nelle
festivitÓ pi¨ significative, mercoledý 23 novembre con una messa
concelebrata da padre Giovanni e da padre Saverio da Polvica, ha proposto
un'occasione di riflessione sul tragico terremoto che ha colpito la Campania
nella medesima data di 25 anni fa. Con intensa emozione, Ŕ stata ricordata
in particolare suor Modestina Russo unica vittima nel comune di Tramonti.

Al termine si Ŕ svolta una fiaccolata con la partecipazione di oltre un
centinaio di tramontini di tutte le frazioni. Dalla chiesa ha percorso
alcune vie del paese, fino al luogo dov'era il conventino delle Immacolatine
e dove ha trovato la morte suor Modestina. Il parroco padre Giovanni, con
alcuni parrocchiani ha ricordato la figura della suora tanto amata dalla
popolazione.

In piazza Campinola, infine, il sindaco Armando Imperato ha ricordato
brevemente gli eventi, i disagi e le conseguenze, fra cui un ulteriore
spopolamento del paese, una ferita indelebile nella socialitÓ e le
testimonianze concrete di aiuto e solidarietÓ. In particolare ha rinnovato
la memoria della disponibilitÓ e degli aiuti tangibili offerti dalla
Provincia di Treviso, di cui rimane gratitudine perenne l'intitolazione
della piazza del municipio di Tramonti alla cittÓ di Treviso, ma anche una
serie di intesi rapporti fra le due comunitÓ.

Fra gli altri all'intensa cerimonia erano presenti gli assessori comunali
Gelsomina Russo, Umberto Giordano, Domenico Amatruda ed Emilio Vitagliano, i
consiglieri Valentino Marrazzo, Vincenzo Savino ed Armando Rossi. Presenti
anche alcuni componenti della Polizia Municipale, le Guardie
ittico-ambientali e i Ranger's.

 

 

 

 

 

per informazioni rivolgersi a:

info@tramontipizza.org