20 Aprile 2005

   ritorna alla pagina iniziale

Spett.Le Imprenditore,

Il maggiore problema di un’azienda, è quello di essere trovati; un’impresa può avere un bel sito ed offrire il miglior prodotto sul mercato ma, se nessuno lo sa, non riuscirà mai a farsi conoscere. Per questa ragione nasce la necessità di promuoversi. Il mezzo più appropriato ed economico è un banner su siti molto frequentati, da cui con un semplice "clic" il navigatore può spostarsi sul sito dell'Impresa che ha deciso di usare questa forma pubblicitaria.

Più persone accederanno, grazie al banner, al sito dell'Impresa, più grande sarà la possibilità di fare nuovi affari.

Entra anche tu e conquista il nostro mercato

www.tramontipizza.org 

il portale internet delle pizzerie di TRAMONTI.

oltre 3000 pizzerie.

 

stampa modulo e spedisci
Modulo da spedire

PREG. mo SIG. DIRETTORE

LA CITTA’

 

Mi riferisco all’articolo a firma di Gerardo Mauro STRADA SOTTO LA MONTAGNA, apparso qualche giorno fa e che ha lasciato gli Amministratori increduli.

In merito vorrei sottoporLe alcune considerazioni.

Il territorio di Tramonti che io amministro da sempre convive con  problemi di isolamento .

            Le strade di accesso sono:

la Statale Amalfitana  che spesso viene chiusa per caduta massi e per gli incendi frequenti,

la Provinciale di Chiunzi anch’essa in pericolo e chiusa per frane in particolare per i costoni rocciosi dei tre kilometri  a ridosso del valico nonché nel periodo invernale per neve o ghiaccio.

            Il PianoUrbanisticoTerritoriale approvato con legge regionale n.35/87 per togliere Tramonti dal secolare isolamento ( le strade di Chiunzi e quella costiera sono state realizzate dopo il Regno d’Italia) ha previsto il collegamento di Tramonti con  la grande viabilità e precisamente il collegamento con Cava dei Tirreni (leggi A3 Salerno-Napoli ed in prosieguo un collegamento tra Cava e Codola (leggi A30 Caserta Salerno)

            La Provincia di Salerno ha di recente appaltato il primo lotto per  trentamilioni di €uri che prevede il collegamento tra Cava SS.18 in corrispondenza dello svincolo della A3 e lo svincolo di Codola della A30.

            E’ naturale che per completare il tracciato previsto dal PianoUrbanisticoTerritoriale si rende necessario passare alla progettazione onde richiedere il finanziamento del tratto Cava - Tramonti con un tratto a mezza costa sotto le Chiancolelle ed una galleria di m.800 circa.

            Non va trascurato che già dai tempi della Repubblica Amalfitana  vi erano stretti collegamenti commerciali tra Tramonti e l’Agro Nocerino, si ricorda la via Amalfitana che partendo da Santa Chiara tra Pagani e Nocera Inf. raggiungeva Tramonti attraverso il valico di Chiunzi, nonché il valico delle Tramontane che collegava con Cava al di sotto del Monte Finestra.

            Molti pittori per il passato hanno immortalato nelle loro tele le donne di Tramonti che con notevoli carichi sulla testa trasportavano i prodotti locali verso l’agro.

            Ora è vero che si è verificata la colata che ha prodotto purtroppo vittime , ma la costruzione della strada potrebbe essere l’occasione per mettere in sicurezza l’intero versante.

            E’ importante che i progetti siano redatti da tecnici particolarmente qualificati che  tengano conto dei problemi e dei pericoli e che li affrontino e li risolvano con l’ausilio delle tecniche  più avanzate.

            La progettazione è stata affidata a tecnici che hanno già affrontato e risolto i problemi delle colate di Sarno ed in particolare dei Tre Valloni della strada Sarno- Cappella di Siano.

            Difatti il Commissariato per l’Emergenza  Idrogeologica ha approvato il progetto di ricostruzione della strada che era scomparsa per oltre 500 m. portandosi via i tre ponti borbonici.

            Le ripeto sono convinto che i problemi si risolvano affrontandoli e non congelando le situazioni in attesa di eventi fatali.

            Da Amministratore responsabile dico che la strada dovrà essere costruita, bisogna però trovare i fondi necessari    per   farla percorrere agli utenti nella massima sicurezza con tutte le garanzie e senza   avventure  secondo i dettami più avanzati  che la tecnica oggi è in grado di  fornirci.

             Resto a  disposizione per uno scambio più approfondito di idee sulla questione e porgo distinti saluti.

                                                                                                           Armando Imperato – Sindaco di Tramonti

per informazioni rivolgersi a:

info@tramontipizza.org