Articolo tratto da:  

06 Aprile 2005

   ritorna alla pagina iniziale

Spett.Le Imprenditore,

Il maggiore problema di un’azienda, è quello di essere trovati; un’impresa può avere un bel sito ed offrire il miglior prodotto sul mercato ma, se nessuno lo sa, non riuscirà mai a farsi conoscere. Per questa ragione nasce la necessità di promuoversi. Il mezzo più appropriato ed economico è un banner su siti molto frequentati, da cui con un semplice "clic" il navigatore può spostarsi sul sito dell'Impresa che ha deciso di usare questa forma pubblicitaria.

Più persone accederanno, grazie al banner, al sito dell'Impresa, più grande sarà la possibilità di fare nuovi affari.

Entra anche tu e conquista il nostro mercato

www.tramontipizza.org 

il portale internet delle pizzerie di TRAMONTI.

oltre 3000 pizzerie.

 

stampa modulo e spedisci
Modulo da spedire

Il progetto va avanti nonostante la frana

Strada sotto la montagna

LA POLEMICA Amministratori increduli

Nonostante la tragica frana di Montalbino, il progetto per la costruzione di una strada di penetrazione che colleghi Cava de’ Tirreni con Tramonti va avanti come se nulla fosse successo. Per quanto possa sembrare assurdo, l’iter per la realizzazione dell’opera infrastrutturale non ha subito alcun contraccolpo. Prova ne è una lettera di sollecito che è stata spedita qualche giorno fa all’amministrazione nocerina dai Comuni interessati alla costruzione della nuova arteria viaria.  Il luttuoso evento del 4 marzo, che ha lanciato un campanello d’allarme circa la tenuta della montagna, sembra essere passato inosservato. Incurante dei tre morti sepolti dal fango, qualcuno sarebbe pronto a stravolgere l’assetto del versante dei Monti Lattari che affaccia sulla Valle del Sarno, giá dalla mano dell’uomo. Di fronte alla calamitá di un mese aveva fatto pubblicamente marcia indietro anche l’ex senatore Antonio Guerritore, tra i principali sostenitori della famigerata "pedemontana". Se è certo che quest’ultima rimarrá solo un sogno, c’è chi preme per rendere esecutivo il progetto della strada Cava - Tramonti, che dovrebbe attraversare alcuni punti del Monte Albino tra quelli considerati maggiormente a rischio di smottamento. Una follia per gli amministratori nocerini, che si preparerebbero a fare di tutto per bloccare la realizzazione dell’opera. Intanto proseguono i lavori per il ripristino dello stato dei luoghi nella zona pedemontana. «Nei prossimi giorni -ha fatto sapere il sindaco Antonio Romano- ci sará un ulteriore intervento dei vigili del fuoco per consentire l’accesso ad alcuni fondi che sono ancora interclusi dai detriti della frana. I tecnici della struttura commissariale regionale stanno facendo ulteriori sopralluoghi per individuare eventuali criticitá. Penso, infine, che per la metá del mese saremo in grado di avere lo studio definitivo predisposto dal professore Pasquale Versace e dall’ingegnere Ernesto Calcara della protezione civile regionale». Una volta pronte le nuove mappe del rischio e il piano di evacuazione, sará possibile attivare sul territorio un presidio di monitoraggio permanente sul modello di quello giá operativo a Sarno. Gerardo Mauro

per informazioni rivolgersi a:

info@tramontipizza.org