Articolo tratto da:  Tratto da “il Salernitano” pagina 12, del 13 marzo 2005 

Venerdì, 01 Aprile 2005

   ritorna alla pagina iniziale

Spett.Le Imprenditore,

Il maggiore problema di un’azienda, è quello di essere trovati; un’impresa può avere un bel sito ed offrire il miglior prodotto sul mercato ma, se nessuno lo sa, non riuscirà mai a farsi conoscere. Per questa ragione nasce la necessità di promuoversi. Il mezzo più appropriato ed economico è un banner su siti molto frequentati, da cui con un semplice "clic" il navigatore può spostarsi sul sito dell'Impresa che ha deciso di usare questa forma pubblicitaria.

Più persone accederanno, grazie al banner, al sito dell'Impresa, più grande sarà la possibilità di fare nuovi affari.

Entra anche tu e conquista il nostro mercato

www.tramontipizza.org 

il portale internet delle pizzerie di TRAMONTI.

oltre 3000 pizzerie.

 

stampa modulo e spedisci
Modulo da spedire

Sarà realizzata anche una casa famiglia

Tramonti, aperto il centro per disabili

Scongiurata la chiusura della cooperativa sociale Gea che per anni ha curato i portatori di handicap

         TRAMONTI: È stato inaugurato ieri mattina presso la struttura cooperativa Gea di Tramonti il Centro Diurno Sociale Polifunzionale per disabili “Il Girasole”. È stata così scongiurata la chiusura della Cooperativa Sociale Gea Onlus dopo tre anni prestati al servizio dei portatori di Handicap. Nel dicembre 2001, infatti, la Cooperativa Sociale di Tramonti aveva attivato, nell’ambito dell’assistenza domiciliare ai disabili gravi (legge 162/98) il laboratorio occupazionale “Girasole” con lo scopo di venire incontro alle diverse esigenze dei portatori di handicap spesso emarginati o con gravi difficoltà a rapportarsi con la società. Eppure s è rischiato che quindici anni di attività nel campo dei servizi sociali e tre ani di attività sul territorio fossero vanificati. Fortunatamente ciò non si è verificato grazie alla Fondazione Monte dei Paschi di Siena e all’intervento delle Amministrazioni Comunali di Ravello e Tramonti prima e di Atrani e Scala in un secondo momento. Il progetto è stato rilanciato per un importo pari a 87.000? e ribattezzato Centro Diurno Sociale Polifunzionale per disabili “Girasole”. Presso la struttura sarà concesso l’accesso gratuito per almeno due giorni a settimana a venti pazienti affetti da handicap grave al fine di potenziare la loro efficienza sociale e le loro capacità fisiche ed intellettuali. Gli potranno trascorrere parte delle giornate all’interno del centro impegnandosi soprattutto nelle seguenti attività: giochi di movimento, di mimesi, di fantasia, di parola, di esplorazione e conoscenza, di pittura e di fotografia, nei laboratori di musicoterapica, laboratori artigianali e di piccola falegnameria finoad un contatto più diretto con la natura attraverso l’ippoterapia e la coltivazione di orti e la manutenzione di aiuole. Hanno dato il via all’iniziativa il sindaco di Ravello Secondo Amalfitano e il primo cittadino di Tramonti Armando Imperato insieme al presidente della Gea cooperativa sociale di Tramonti Claudio Romano. Grande soddisfazione è stata espressa proprio da Claudio Romano che ha già illustrato il prossimo obiettivo da raggiungere: «l’apertura presso lo stesso Centro di una Casa famiglia che, con 6 posti letto, possa dare accoglienza ai diversamente abili». Gratitudine per l’impegno economico della Fondazione Monte dei Paschi di Siena è stata invece espressa da Secondo Amalfitano: «in un momento in cui il Governo centrale sta operando tagli consistenti ai Comuni, che si ripercuotono, purtroppo, sull’abbassamento della qualità dei servizi sociali offerti alle nostre cittadinanze». L’auspicio conclusivo è stato quello di Armando Imperato che si è augurato che il centro polifunzionale divenga un faro per le altre iniziative “che puntino a ridare dignità a tutti gli uomini” in Costiera Amalfitana. È dunque comune e condivisa la speranza che il centro per disabili “Girasole”, che in una prima fase sarà attivo per 18 mesi, possa trasformarsi in una realtà concreta e permanente sul territorio.

Tratto da “il Salernitano” pagina 12, del 13 marzo 2005           

 

per informazioni rivolgersi a:

info@tramontipizza.org