Articolo tratto da:  Pagina 14

Mercoledì, 09 Marzo 2005

   ritorna alla pagina iniziale

Spett.Le Imprenditore,

Il maggiore problema di un’azienda, è quello di essere trovati; un’impresa può avere un bel sito ed offrire il miglior prodotto sul mercato ma, se nessuno lo sa, non riuscirà mai a farsi conoscere. Per questa ragione nasce la necessità di promuoversi. Il mezzo più appropriato ed economico è un banner su siti molto frequentati, da cui con un semplice "clic" il navigatore può spostarsi sul sito dell'Impresa che ha deciso di usare questa forma pubblicitaria.

Più persone accederanno, grazie al banner, al sito dell'Impresa, più grande sarà la possibilità di fare nuovi affari.

Entra anche tu e conquista il nostro mercato

www.tramontipizza.org 

il portale internet delle pizzerie di TRAMONTI.

oltre 3000 pizzerie.

 

stampa modulo e spedisci
Modulo da spedire

Consiglio comunale straordinario. Ravello, riconosciuta l’urgenza

Tramonti: chiesta la calamitá naturale

TRAMONTI. Abbiamo chiesto ufficialmente che venga dichiarato lo stato di calamitá naturale, a causa delle tantissime frane che si sono verificate in tutto il territorio comunale». Il sindaco di Tramonti, Armando Imperato, è in ansia. Da oltre quattro giorni sta combattendo, con tutto il suo staff, per far fronte ai tantissimi smottamenti che hanno praticamente messo in ginocchio la cittadina costiera. Un compito arduo, perché le frane accertate sarebbero più di cento. E molte hanno provocato dei veri e propri disastri. Solo per miracolo, infatti, in qualche caso, non sono rimaste coinvolte persone. Ma la situazione è ancora grave e potrebbe diventare ancora più precaria qualora non si corresse immediatamente ai ripari. Per farlo, tuttavia, occorrono i fondi e, soprattutto, che i finanziamenti vengano stanziati con una certa celeritá. Perciò il primo cittadino, con l’avvallo del consiglio comunale che si è riunito in seduta straordinaria, ha scritto a tutti gli enti competenti. E ha messo in risalto i danni più gravi causati dalle piogge incessanti della scorsa settimana. «La strada di accesso alla frazione Cesarano è completamente crollata - si legge nella richiesta - e sono stati sgomberati gli alloggi prefabbricati situati a valle. Un’altra frana, sempre nel medesimo borgo, ha fatto sì che si dovessero evacuare altre abitazioni. E la stessa situazione si è verificata pure a Corsano, e Trugnano, mentre in localitá Pendolo il movimento franoso ha interessato anche la strada Provinciale». Un bollettino che potrebbe ancora continuare. «Sono solo i casi più gravi - rimarca Imperato - avvenuti in zone giá oggetto di precedenti segnalazioni. E’ necessario intervenire urgentemente, tenendo presente che, fino ad oggi, abbiamo fatto fronte all’emergenza solo con i pochi mezzi del Comune».
• Pure a Ravello, l’altra cittadina colpita maggiormente dalle frane, continua lo stato di allerta. Il sindaco Secondo Amalfitano ha ottenuto il riconoscimento della somma urgenza e attende il finanziamento di centomila euro. Ma si aspetta anche la relazione dell’Autoritá di bacino per sistemare la montagna franata sulla borgata di Sambuco. (g.d.s.)

per informazioni rivolgersi a:

info@tramontipizza.org