ritorna alla pagina iniziale

COMUNE DI TRAMONTI

NATALE 2005 – CAPODANNO 2006

Carissimi Concittadini,

Questo di fine anno è un appuntamento ormai consueto, che vuole essere espressione dell’affetto e dell’impegno dell’Amministrazione Comunale per ciascuno di voi.

Insieme abbiamo vissuto l’anno che si chiude, con tutte le vicissitudini, liete e tristi, che hanno segnato la nostra vita personale e quella della nostra Comunità; insieme vogliamo alimentare attese e speranze per un nuovo anno che si apre al nostro cammino.

E’ tempo anche di consuntivi: per Voi riguardano la vita personale e familiare; per noi riguardano, soprattutto, la vita amministrativa e dell’intera collettività. Ognuno potrà registrare successi o insuccessi, momenti di difficoltà, di incomprensione, di stanchezza, ma lo scoraggiamento non deve prenderci ed orientare le nostre scelte. E’ importante che in tutte le nostre azioni vi sia impegno e onestà. E’ la serenità dell’anima a cui dobbiamo tendere: solo così saremo sempre in grado di rialzarci e continuare a camminare con sempre più determinazione e rinnovato coraggio.

Noi riteniamo di aver fatto e di fare il nostro dovere di amministratori con la grinta e la passione di sempre, preoccupati della cosa pubblica, del benessere della cittadinanza e dello sviluppo del paese. Non tutti saranno d’accordo; non tutti condivideranno le nostre scelte e i nostri obiettivi; ma tutti potranno almeno riconoscere i nostri sforzi e la limpidezza del nostro operato. Quanti ostacolano ogni azione amministrativa al solo scopo di distruggere non fanno che rallentare un processo di progresso e di sviluppo, a proprio danno, dei propri figli e della collettività tutta.

Costruire, non distruggere: a questo è chiamato ogni uomo di buona volontà.

Gli ultimi avvenimenti politici interni stanno a dimostrare l’esistenza di una sempre più insistente presenza, nella nostra comunità, di persone dedite a seminare zizzania, disinformare, creare confusione, minare alle fondamenta progetti di crescita del paese e di attenzione a problemi di carattere sociale. E ci riferiamo alla realizzazione di alloggi per famiglie sistemate in alloggi impropri.  Tutti siete a conoscenza di quanto sta accadendo. Tali persone sono quelle che, non essendo in grado di costruire, distruggono.

Tutti aspettiamo il Natale, cari Concittadini, come tempo di gioia, tempo di cuori più propensi a saggi e sani propositi. Ma esso acquista senso se vissuto per i suoi originari valori, se percepito come momento in cui l’Amore si rinnova, se vissuto, insomma, cristianamente. La dolcezza di questo tempo ci porti a dimenticare, a superare ogni divisione, a spianare la via alla tolleranza.

E’ tempo di rinnovamento per ognuno: le energie profuse in azioni denigratorie e disfattiste siano indirizzate a iniziative che aiutino lo sviluppo di questo paese; ogni più piccola energia, se positiva, è preziosa.

Tutti aspettiamo il nuovo anno come tempo più propizio alla nostra esistenza. Ma capovolgiamo la prospettiva e diciamo che il nuovo anno aspetta noi. L’anno non è altro che tempo che scorre, avvenimenti che si susseguono: una sola è la mente che li determina, una sola la mano che li muove, quella dell’uomo. Solo un uomo con animo nuovo, con animo mai disperato ma sempre colmo di speranza, potrà essere il protagonista della storia nuova, dell’anno che verrà.

E, allora, a tutti l’augurio di un sereno e felice Natale e di un buon Anno 2006: siano veramente tempi di armonia nelle nostre famiglie e nella nostra Comunità, tempi di novità positive per tutti. 

Un pensiero e un augurio particolare a quanti soffrono, agli anziani soli, a quanti vivono situazioni di dolore, a quanti sono lontani dalle proprie famiglie, alle giovani coppie che si apprestano alla grande e meravigliosa avventura di una famiglia nuova.

Auguri a quanti, nella nostra Comunità, operano per il benessere spirituale e materiale: istituzioni religiose, civili e militari, operatori in ogni campo professionale e lavorativo.

 

                                                                                                                      IL SINDACO

                                    Armando Imperato

per informazioni rivolgersi a:

info@tramontipizza.org