ritorna alla pagina iniziale

Spett.Le Imprenditore,

Il maggiore problema di un’azienda, è quello di essere trovati; un’impresa può avere un bel sito ed offrire il miglior prodotto sul mercato ma, se nessuno lo sa, non riuscirà mai a farsi conoscere. Per questa ragione nasce la necessità di promuoversi. Il mezzo più appropriato ed economico è un banner su siti molto frequentati, da cui con un semplice "clic" il navigatore può spostarsi sul sito dell'Impresa che ha deciso di usare questa forma pubblicitaria.

Più persone accederanno, grazie al banner, al sito dell'Impresa, più grande sarà la possibilità di fare nuovi affari.

Entra anche tu e conquista il nostro mercato

www.tramontipizza.org 

il portale internet delle pizzerie di TRAMONTI.

oltre 3000 pizzerie.

 

stampa modulo e spedisci
Modulo da spedire

Summit a Tramonti

Operai forestali Oggi incontro alla Comunitá

 

TRAMONTI. Continua l’agitazione dei 33 dipendenti della Comunitá montana che, da ieri mattina, sono senza lavoro a causa della scadenza del contratto. Oggi ci sará l’incontro con la Giunta dell’Ente alla quale prenderanno parte, oltre ai lavoratori, anche i rappresentanti sindacali. Un passaggio vitale per comprendere quale sará il futuro degli idraulici forestali che rischiano seriamente di dover restare senza impiego, qualora non venisse attuata una proroga così come - sostengono i manifestanti - era stato promesso qualche tempo addietro. Anzi, i dipendenti affermano pure che ci sarebbero stati i fondi per coprire le spese relative alla loro permanenza in servizio. Soldi che, però, ora non sarebbero più disponibili.
I lavoratori in agitazione sono quelli che rientrano nel Piano triennale di tutela dell’ambientale, un progetto finanziato dal competente Ministero. I quali, dopo un percorso formativo di cinque mesi e di 674 ore, hanno iniziato a prestare la loro opera per conto dell’ente montano della costiera amalfitana. «Sapevamo sin dall’inizio che il nostro lavoro sarebbe terminato - precisano - ma abbiamo avuto fiducia, fino all’ultimo minuto, in un prolungamento del contratto». La speranza, tuttavia, almeno fino ad ora, non ha avuto un riscontro nella realtá. E, a quanto pare, non sono servite a nulla le varie riunioni che si sono avute negli ultimi mesi. «La Regione e la Comunitá montana - rimarcano i lavoratori - si palleggiano le responsabilitá. Ognuno dice di voler farci restare al lavoro ma nessuno prende una decisione definitiva».

Gaetano de Stefano

 

Articolo tratto da:http://www.lacittadisalerno.quotidianiespresso.it/giornalilocali/index.jsp?s=lacitta

  06 OTTOBRE 2005 Pagina 16 - Provincia

per informazioni rivolgersi a:

info@tramontipizza.org