Articolo tratto da:  

Venerdì 3 Settembre 2004

   ritorna alla pagina iniziale

Spett.Le Imprenditore,

Il maggiore problema di un’azienda, è quello di essere trovati; un’impresa può avere un bel sito ed offrire il miglior prodotto sul mercato ma, se nessuno lo sa, non riuscirà mai a farsi conoscere. Per questa ragione nasce la necessità di promuoversi. Il mezzo più appropriato ed economico è un banner su siti molto frequentati, da cui con un semplice "clic" il navigatore può spostarsi sul sito dell'Impresa che ha deciso di usare questa forma pubblicitaria.

Più persone accederanno, grazie al banner, al sito dell'Impresa, più grande sarà la possibilità di fare nuovi affari.

Entra anche tu e conquista il nostro mercato

www.tramontipizza.org 

il portale internet delle pizzerie di TRAMONTI.

oltre 3000 pizzerie.

 

stampa modulo e spedisci
Modulo da spedire

INDICE EDIZIONI  

COSTIERA
In fiamme
i boschi
tra Maiori
e Tramonti

MARIO AMODIO
Maiori. Ennesima mattinata di fuoco in Costiera Amalfitana. Due incendi di vaste proporzioni, divampati tra Maiori e Tramonti, hanno mandato in fumo complessivamente circa dieci ettari di macchia mediterranea, minacciando persino alcune abitazioni ubicate nella zona.
La situazione di maggiore pericolo si sarebbe registrata in località Santa Caterina a Maiori, nei pressi cioè della chiesa della Madonna delle Grazie. Qui, il rogo divampato la scorsa sera, ha finito per lambire anche nuclei abitativi dove, per evitare il peggio, sono prontamente intervenuti i Vigili del Fuoco del distaccamento di Maiori. Le fiamme, che hanno avvolto la pineta sovrastante la zona di Vecite, sono state spente soltanto nel primo pomeriggio di ieri dopo l'intervento di due elicotteri del servizio regionale antincendio. I mezzi aerei sono entrati in azione alle prime luci dell'alba facendo più volte la spola con lo specchio di mare antistante il porto di Maiori. Ai due elicotteri, poco più tardi, si è aggiunto anche un Canadair della Protezione Civile che ha operato invece nella zona di Tramonti dove nel frattempo era divampato un altro terribile rogo. Le fiamme hanno interessato le montagne della frazione di Cesarano e precisamente la località Toro Stellato. Qui, per avere ragione dell'incendio, oltre al supporto aereo, sono entrati in azione anche gli agenti del Corpo Forestale dello Stato e gli operai della Comunità Montana ai quali è affidato ora l'intervento di bonifica delle aree distrutte da questi insoliti roghi di fine estate.