Copia Proposta ESEMPIO dello

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE

 

NOME — SEDE — SCOPO — DURATA

Art. 1 - E’ costituita una associazione a carattere nazionale fra Pizzaioli e cittadini di Tramonti(SA) denominata "TRAMONTI PIZZA"

Art. 2 - L’associazione ha sede in Tramonti , via ...........

Art. 3 - L’associazione ha lo scopo di promuovere le Pizzerie o altre attività dei cittadini di Tramonti residenti in Italia.

Art. 4 - L’associazione non ha fini di lucro; gli eventuali proventi dell’attività associativa, detratte le spese, devono essere reinvestiti per il raggiungimento dello scopo sociale.

Art. 5 - L’associazione ha durata illimitata.

 

ASSOCIATI

Art. 6 - L’associazione si compone di un numero illimitato di associati.
Possono essere ammessi tutti coloro che sono residenti, nati o imparentati con cittadini di TRAMONTI (SA) e ne facciano espressa richiesta scritta diretta al Consiglio Direttivo dichiarando di accettare e di attenersi al presente statuto.

Art. 7 - L’ammissione viene deliberata dal Consiglio Direttivo dell’associazione che si riserva il diritto di accogliere o respingere le domande di ammissione.

Art. 8 - Gli associati si distinguono in:

  • Fondatori

  • Ordinari;

A. Soci Fondatori.

Art. 9 - Sono soci Fondatori coloro che hanno partecipato alla costituzione della associazione: essi sono membri di diritto del Consiglio Direttivo e partecipano all’Assemblea con voto deliberativo. Decadono solo per espresse dimissioni scritte o per impedimento definitivo.

B. Soci Ordinari.

Art. 10 - Sono soci Ordinari le persone che accedono all’associazione su domanda ; partecipano all’assemblea con voto deliberativo; possono versare una quota volontaria.

Art. 11 - Gli associati cessano di appartenere all’associazione per recesso, per decadenza, per esclusione o per indegnità.

Il recesso si verifica quando l’associato presenti formale dichiarazione di dimissioni: L’associato è dichiarato decaduto quando non esplichi più l’attività per la quale è stato ammesso. L’associato è infine escluso dall’Associazione quando sia incorso in inadempienze degli obblighi derivanti dal presente statuto o dai regolamenti, o quando siano intervenuti gravi motivi che rendano incompatibile la prosecuzione del rapporto associativo.

La decadenza e l’esclusione vengono deliberate dal Consiglio Direttivo sentito l’associato interessato.

Art. 12 - I soci sono tenuti all’osservanza dello statuto, dei regolamenti interni, delle deliberazioni prese dagli Organi sociali.

 

ORGANI SOCIALI

Art. 13 - Sono Organi nazionali dell’associazione:

  • L’Assemblea dei soci;

  • Il Consiglio Direttivo;

  • Il Presidente;

L’assemblea dei Soci.

    Art. 14 - L’assemblea dei Soci è il massimo Organismo deliberante dell’associazione.

    L’Assemblea dei Soci provvede, ogni tre anni, ad eleggere gli Organi della Associazione e a discutere la relazione e il bilancio del Consiglio Direttivo uscente. L’Assemblea può essere convocata, quando particolari esigenze lo richiedano, dal Consiglio Direttivo o quando lo faccia richiesta un terzo dei Soci. Le deliberazioni dell’Assemblea vengono prese a maggioranza assoluta dei presenti. Solo l’Assemblea ha il potere di modificare lo statuto.

Il Consiglio Direttivo.

    Art. 15 -Il consiglio direttivo si compone di almeno tre membri, fino ad un massimo di undici , eletti dall’assemblea tra gli iscritti nel libro dei soci da almeno sei mesi. Il Consiglio Direttivo elegge il Presidente. Del Consiglio fanno parte di diritto i Soci Fondatori. Il Consiglio può essere convocato in ogni momento a richiesta di almeno due membri del Consiglio stesso. La convocazione è fatta dal Presidente a mezzo fax o e-mail o posta prioritaria. Le deliberazioni sono prese a maggioranza assoluta dei voti dei presenti.

    Esso determina le iniziative da assumere e i criteri da seguire nell’attuazione degli scopi sociali. Cura l’amministrazione ordinaria e straordinaria dell’Associazione. Definisce le modalità di amministrazione dei fondi e nomina nel suo seno un Tesoriere. Il Consiglio Direttivo è presieduto dal Presidente ed è investito dei più ampi poteri per la gestione sociale. Potrà quindi compiere tutti gli atti e le operazioni di ordinaria e straordinaria amministrazione che rientrino nell’oggetto sociale, fatta soltanto eccezione di quelli che per disposizioni di legge sono riservati all'assemblea.

Il Presidente.

Art. 16 - Il Presidente ha la rappresentanza sociale e legale dell’Associazione. Convoca il Consiglio nei casi, termini e modi previsti dallo statuto. Può farsi sostituire da un membro del Consiglio direttivo, cui può attribuire specifiche deleghe permanenti o temporanee. Il Presidente dimissionario svolge esclusivamente attività di ordinaria amministrazione fino alla sua effettiva sostituzione.

ESERCIZIO

Art. 17 - L’esercizio decorre dal 01 gennaio al 31 dicembre di ogni anno. Il rendiconto è approvato dall’assemblea dei soci entro il 30 giugno dalla chiusura dell’esercizio

 

PATRIMONIO DELL’ASSOCIAZIONE

Art. 18 - Il patrimonio dell’Associazione è costituito da:

  1. quote volontarie versate dai Soci;

  2. beni acquistati o pervenuti comunque da privati o enti;

  3. contribuzioni o donazioni di Soci, privati o enti; contributi di enti pubblici o privati;

  4. proventi da gestione e servizi diretti.

Il patrimonio è unico, indivisibile ed a carattere nazionale.

 

MODIFICHE STATUTARIE E SCIOGLIMENTO DELL’ASSOCIAZIONE

Art. 19 - Qualsiasi modifica alla norme del presente statuto è deliberata a maggioranza qualificata dei due terzi (2/3) dei componenti dell’Assemblea e con il voto favorevole dei due terzi (2/3) dei soci fondatori.

Art. 20 - Lo scioglimento dell’Assemblea è deliberato con il voto favorevole dei due terzi (2/3) dei componenti dell’Assemblea e con il voto favorevole dei due terzi (2/3) dei soci fondatori.

Con la deliberazione di scioglimento l’Assemblea, contestualmente e con le stesse maggioranze, nomina un liquidatore, che provvederà al pagamento dei debiti residui e al saldo del bilancio. I beni residui dopo la liquidazione verranno devoluti in beneficenza secondo la delibera dell’Assemblea che ne ha deciso lo scioglimento.

 

DISPOSIZIONI GENERALI

Art. 21 - Per tutto ciò che non è contemplato nel presente statuto valgono le disposizioni di legge in materia.