L’edizione 2012, tra novità e Tradizione

 

L’ allestimento, si sa, di una manifestazione non è mai cosa semplice, specialmente quando si ha a che fare con manifestazioni rievocative di un passato non recente; non scevra da queste problematiche anche il Palio e Corteo storico città di Tramonti, che ogni anno deve riproporsi tentando di non diventare una manifestazione monotona.  

In questa quarta edizione la prima innovazione è il prolungamento della manifestazione di un giorno, in modo da concedere un maggiore spazio tra le tre attività che la compongono. Il giorno 6 luglio sarà dedicato alla benedizione del Palio e al Convegno, i due eventi che apriranno la manifestazione…  Inoltre cambia la location, quest’anno sarà Cesarano ad ospitare questi eventi( la sede dell'evento è la Chiesa di S. Maria Assunta, foto a destra).  E’ senz’altro una novità importante quella di dedicare un intera serata al convegno, in modo da dare più spazio ad una cerimonia educativa e culturale che negli anni scorsi, forse, era passata un po’ in sordina a causa dell’accavallarsi con il Palio, che si teneva nel pomeriggio. Quest’anno quindi niente maratona dalla mattina, con il convegno, fino alla sera, con il Palio.

 Per quanto riguarda il Palio, che si terrà il 7 luglio, la location rimane la stessa dell’anno scorso: il Campo sportivo della frazione Pietre( foto a sinistra).  La competizione consiste in una gara a squadre nel tiro alla fune, il vincitore si aggiudicherà il Palio, che rimarrà in possesso dei vincitori per un intero anno. Parteciperà  l’ Associazione Sportiva Lubrensiss, che fornirà il necessario per permettere una gara regolare tra le varie squadre; al termine della serata ci sarà un percorso gastronomico che non sarà puramente medievale: nella piattaforma antistante il campo da calcio sarà possibile acquistare i biglietti che permetteranno l’acquisto della pizza tramontina e naturalmente le bibite ed il dolce.

Il giorno 8 luglio è la volta del Corteo, che partirà dal Convento S. Francesco di Polvica ( veduta nella gallery in basso) e terminerà nella piazza principale, dove è presente la lapide che ricorda la fedeltà della città di Tramonti nei confronti del suo re. Il commento storico della manifestazione è affidato al professore Giuseppe Gargano, immancabile pilastro dell’evento, che con le sue parole accompagnerà il pubblico nel dettaglio della manifestazione e nella comprensione non solo del fatto storico, ma anche, se non soprattutto, nella comprensione della rievocazione. Non mancheranno i nobili del tempo, le famiglie facoltose, e personaggi nuovi, che non sveleremo tutti, interpretati da figuranti tramontini e non; rimane segreta, fino al giorno del corteo, l’identità del re e della regina, così come quella di alcuni nobili. Ad accompagnare le serate del 7 ed 8 luglio ci sarà anche l'Associazione Storico Culturale  Borgo Concilio di Angri ( foto nella gallery in baso ) che eseguirà i suoi spettacoli con sbandieratori e tamburini  nel pieno delle manifestazioni.

Infine ultima importante innovazione rispetto alle edizioni precedenti è l’omaggio di due tegamini ed un boccale, con l’acquisto del biglietto del percorso gastronomico medievale la sera dell’8 luglio. Una novità che vuole richiamare non solo il passato, quindi gli utensili del tempo, ma  anche uno sguardo al presente per ridurre l’inquinamento, visto che nella bilancia dei pro e dei contro, nel piatto di quest’ultimo, nella maggior parte delle manifestazione, c’è una gran quantità di spazzatura da riciclare; con questo gesto, pertanto, si tenta di preservare l’ambiente cercando di ridurre al minimo il fattore inquinamento.

Abbiamo svelato solo alcune delle novità di quest’anno, per tutte le altre vi invitiamo, nuovamente, a trascorre un weekend a Tramonti nei giorni del 6-7-8 luglio 2012.

A presto, con nuove news…

.

Chiesa S. Maria Assunta, Cesarano