ritorna alla pagina iniziale

Premiate a Tramonti le opere più belle

divise nelle sezioni "parrocchie" e "privati"


Gara di presepi, selezionati i vincitori

TRAMONTI. Hanno lavorato giorno e notte per mettere in piedi il presepe più bello di tutto il paese. E, stavolta, oltre al vanto di vedere la gente accorrere in massa per visitare l’opera e alla convinzione di aver eseguito il lavoro più originale, rispettando però la tradizione, c’è stato pure un altro motivo per costruire i presepi nel miglior modo possibile: un concorso, giunto alla seconda edizione, indetto da Informagiovani e dall’assessorato alle Politiche sociali, retto da Gelsomina Russo. Così a Tramonti, il caratteristico paese della Costiera diviso in tredici frazioni, in quasi tutte le borgate e le parrocchie si sono dati da fare per riuscire ad ottenere il primato e aggiudicarsi la palma del migliore.

E i risultati non sono affatto mancati in quanto tutti i lavori sono stati giudicati di ottima fattura e la commissione, composta da Don Nicola Mammato, Vittorio Mansi, Gino Landi, Vittorio Ruocco, Annamaria Amodio e Bartolomeo Giordano, ha avuto il suo bel da fare per scegliere i migliori. Alla fine a spuntarla sull’agguerrita concorrenza, nella sezione delle "parrocchie", è stato il presepe realizzato a Pietre dalla parrocchia San Felice. Ai posti d’onore si sono classificate quelle di Sant’Erasmo di Pucara, Santa Maria Assunta di Cesarano e San Giovanni Battista di Polvica. Una menzione particolare è stata attribuita alle parrocchie S. Michele Arcangelo di Gete, S. Giovanni di Campinola e S. Michele di Paterno. La categoria "privati" ha visto trionfare Nicola Moliterno, Giustina Savastano, Alfonso Parlato e Domenico Basso. I presepi sono stati mostrati al pubblico attraverso le diapositive realizzate da Bruno Gaeta. (g.d.s.)

tratto da: http://quotidianiespresso.extra.kataweb.it/10 gennaio 2006 Pagina 14 - Provincia

per informazioni rivolgersi a:

mrsannino@ecostieramalfitana.it