ritorna alla pagina iniziale

 

Operai forestali in agitazione


 TRAMONTI. Da gennaio non ricevono lo stipendio oppure vengono pagati con forte ritardo rispetto alle scadenze contrattuali. Perciň, 60 operai idraulico forestali, dipendenti della Comunitá montana "Penisola amalfitana", sono, da lunedě, in stato di agitazione. E promettano azioni molto piů eclatanti nel caso in cui il problema non verrá risolto in tempi brevi. In pratica, qualora non fossero accolte le loro rivendicazioni, la protesta potrebbe assume connotati meno soft rispetto alle azioni programmate fino ad oggi.

• La decisione di iniziare la vertenza č stata presa l’altro ieri, nel corso dell’assemblea generale. «La dirigenza dell’Ente - sottolineano i sindacalisti Anselmo Botte della Flai Cgil e Franco Di Riso della fai Cisl - attribuisce i ritardi a motivazioni di natura tecnica. Noi contestiamo queste giustificazioni, in quanto la situazione si protrae oramai da quasi quattro mesi».

• Nel frattempo, perň, l’Ente montano ritiene di non avere alcuna responsabilitá. E sostiene che il problema potrebbe essere risolto giá oggi o, al massimo, entro domani. «A febbraio - riferiscono dalla sede di Tramonti - č stata espletata la gara per affidare ad una nuova societá il servizio di assistenza informatica per la contabilitá e il bilancio. L’azienda che si č aggiudicata l’appalto sta completando l’allestimento dei programmi, secondo i dati e le tabelle richieste. Ora si deve procedere soltanto alla verifica finale degli elaborati e liquidare gli stipendi».

 

 http://quotidianiespresso.extra.kataweb.it/finegil/lacittadisalerno  MERCOLEDĚ, 15 MARZO 2006 Pagina 18 - Provincia

per informazioni rivolgersi a:

info@tramontipizza.org